Maps: entra nel vivo il progetto liguria 4p health per il censimento anonimizzato delle cronicità.

MAPS: ENTRA NEL VIVO IL PROGETTO LIGURIA 4P HEALTH PER IL CENSIMENTO ANONIMIZZATO DELLE CRONICITÀ.

L’obiettivo è sviluppare una piattaforma di eHealth/mHealth in grado di seguire e accudire il paziente attraverso il suo “viaggio” di prevenzione e cura.

 

Parma, 17 aprile 2019

 

Entra nel vivo ‘Liguria 4P Health’, uno dei quattro progetti complessi di attività di ricerca nell’ambito del Polo Ligure Scienza della Vita (PLSV), cofinanziati da Regione Liguria grazie al bando POR FESR 2014-2020 “Ricerca ed Innovazione – Azione 1.2.4 – Supporto alla realizzazione di progetti complessi di attività di ricerca e sviluppo per le imprese aggregate ai Poli di Ricerca ed Innovazione”.

Il progetto ‘Liguria 4P Health’ (Predictive, Personalized, Preventive, Participatory) permette il censimento anonimizzato dei soggetti potenzialmente cronici, utilizzando anche le informazioni di tipo clinico presenti in forma narrativa (testo libero) all’interno dei documenti sanitari.

Le informazioni sono estratte mediante elaborazione semantica avanzata e messe a disposizione degli algoritmi di individuazione dei soggetti cronici stessi.

Le nuove modalità di censimento dei soggetti potenzialmente cronici consentiranno di ottenere:

  • una maggior precisione nella loro individuazione,
  • una limitazione delle situazioni di falsi positivi (soggetti individuati dall’algoritmo ma non idonei) e falsi negativi (soggetti idonei ma non individuati dall’algoritmo).

Si tratta di una delle prime esperienze del genere a livello nazionale e internazionale, in cui il PLSV crede molto in termini di innovazioni e ricadute, sociali ed economiche, positive per il territorio ligure visto che – sia in Liguria sia in altre realtà regionali – le elaborazioni sulle banche dati sanitarie, finalizzate all’individuazione dei soggetti potenzialmente cronici, vengono tipicamente effettuate in modo “tradizionale”, ovvero utilizzando solamente le informazioni strutturate presenti nei cosiddetti flussi informativi riguardanti i consumi sanitari (ricoveri, farmaci e prestazioni ambulatoriali e di diagnostica strumentale).

Walter Locatelli, commissario di A.Li.Sa., commenta:

«Avere a disposizione sistemi informatici sempre più articolati per evidenziare lo stato di salute e i bisogni dei cittadini  permette di ottimizzare l’organizzazione dei servizi sanitari e socio-sanitari a favore di una programmazione più efficiente, efficace e appropriata».

Il progetto è reso possibile grazie al raggruppamento d’imprese guidata da MAPS S.P.A. e comprendente altre cinque realtà presenti sul territorio ligure (Camelot Biomedical Systems S.r.l., ETT S.p.A., FOS Green Tech S.r.l, Rulex Innovation Labs Srl, Netalia S.r.l, Nextage S.r.l), insieme ad A.Li.Sa (Azienda Sanitaria della Regione Liguria) e Liguria Digitale S.p.A. (soggetto Gestore del Polo Salute e Scienze della Vita di Regione Liguria).

Paolo Piccini, presidente del Polo e amministratore unico di Liguria Digitale, ha dichiarato:

«Il valore del Polo Ligure Scienza della Vita è la creazione di una rete stabile di collaborazioni e di nuovi progetti in grado di supportare le aziende liguri che operano in tale settore. Mettere in sinergia competenze e approcci diversi, eccellenze nella ricerca come quelle presenti in Liguria, significa andare ben oltre la sperimentazione di tecnologie e dispositivi a supporto della cura. In questo senso, il Polo è un motore che ha un enorme potenziale, anche sociale, a supporto della competitività della nostra Regione e dello sviluppo di servizi innovativi, economicamente sostenibili e rispondenti alle esigenze sempre maggiori dei cittadini in un ambito strategico come quello delle Scienze della vita».

Più tecnicamente, il progetto Liguria 4P Health ha come obiettivo quello di sviluppare un prototipo funzionante di piattaforma di eHealth/mHealth in grado di seguire e accudire il paziente attraverso il suo “viaggio” di prevenzione e cura, partendo da un insieme di tecnologie diagnostico-riabilitative di avanguardia come smart assistive environments, smart and autonomous robots, wearable devices e gamification in healthcare.

Tali tecnologie, legate ad una piattaforma intelligente che comprende big data analytics, machine learning, semantic knowledge discovery, computer interpretable guidelines o CIGs, possono:

  • guidare in maniera personalizzata il piano di trattamento;
  • prevedere e prevenire l’insorgenza di complicazioni o nuove criticità;
  • intercettare situazioni di declino verso lo stato di fragilità.

Il valore del progetto Liguria 4P Health, approvato da FILSE, è di 1.754.523,42 € (di cui spesa massima finanziata di 987.259,83€), terminerà entro Luglio 2021 ed è realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Genova e il Consiglio nazionale della Ricerche, con il coinvolgimento di A.Li.Sa. (Azienda Sanitaria della Regione Liguria).

GRUPPO MAPS

Fondata nel 2002, MAPS è una PMI Innovativa attiva nel settore della digital transformation. Con sede a Parma e 170 dipendenti, produce e distribuisce software per l’analisi dei big data che consentono alle aziende clienti di gestire e analizzare grandi quantità di dati e di informazioni, aiutandole nell’assunzione delle proprie decisioni strategiche e operative e nella definizione di nuovi modelli di business. Opera in un contesto caratterizzato da un elevato potenziale di crescita: il mercato mondiale delle tecnologie per la digital transformation ha raggiunto nel 2018 la dimensione di 1.300 miliardi di dollari; nel 2020 si stima un mercato di 2.100 miliardi di dollari (CAGR 2018–2020 pari a circa +20%).

MAPS opera attraverso 3 business unit (Large Enterprise, Healthcare Industry, Gzoom) e ha un portafoglio di oltre 180 Clienti altamente fidelizzati appartenenti a differenti settori: Servizi, Sanità, Industria e PPAA. Attraverso la linea d’offerta Patient Journey, si posiziona come leader nel settore dell’accoglienza dei pazienti nelle strutture sanitarie, presidiando il mercato con oltre 600 installazioni, che gestiscono una popolazione di oltre 17 milioni di pazienti a livello nazionale. Il Gruppo investe costantemente in R&D: negli ultimi 5 anni ha complessivamente destinato all’innovazione Euro 3,5 milioni.

La divisione Research & Solutions, costituita nel 2016, include 12 risorse altamente qualificate ed è responsabile dell’individuazione dei bisogni informativi del mercato e dello sviluppo di software ad hoc per i Clienti.

Il Gruppo chiude il 2018 con ricavi consolidati pari a Euro 16,7 milioni e un EBITDA pari a Euro 3,6 milioni (EBITDA margin pari a circa il22%). Negli ultimi 5 anni MAPS ha raddoppiato i ricavi e decuplicato l’EBITDA. La società è caratterizzata da elevati livelli di recurring revenues e cash conversion. Alla crescita organica del Gruppo si è affiancata un’importante attività di M&A, con l’acquisizione di IG Consulting (2011) e Artexe (2018).

Comunicato disponibile su emarketstorage e su MAPS Group

CONTATTI

MAPS
T +390521052300
info@mapsgroup.it

NOMAD
BPER Banca | T +390272 74 92 29
maps@bper.it

INVESTOR RELATIONS & FINANCIAL MEDIA
IR Top Consulting | T +390245473884
Maria Antonietta Pireddu | m.pireddu@irtop.com
Domenico Gentile | d.gentile@irtop.com

Maps Group
Dai dati alle informazioni: interpretare il presente, disegnare il futuro.

Vuoi seguire i nostri MEMES?
Iscriviti a MEMEnto6, la newsletter del blog 6Memes.

VOGLIO ISCRIVERMI