Maps Habitat: Unconventional Teamwork. Un nuovo modello di organizzazione del lavoro

La fase di emergenza che stiamo attraversando ci ha mostrato come le situazioni di crisi siano altamente probabili e, in alcuni casi, di forte impatto a ogni livello del nostro sistema sociale. Noi di Maps Group, fedeli ai nostri valori e alla nostra vocazione innovatrice, abbiamo deciso di rispondere all’attualità con un deciso slancio verso il futuro. Come?

Da settembre 2020 è attivo, in azienda, il progetto Maps Habitat, un modello organizzativo basato sul lavoro per obiettivi e sulla fiducia – concetti ormai consolidati in Maps Group che, già da tempo, si è confermata un’azienda pioniera del lavoro da remoto e innovativa anche in ambito HR.

Adottando un nuovo modo di concepire e organizzare il LAVORO, ma anche il TEMPO e le RELAZIONI, i LUOGHI e le RISORSE, Maps Habitat è l’iniziativa HR che favorisce il remote working, opportunamente modulato attraverso una scelta di programmi settimanali che permettono di alternare il lavoro da casa con il lavoro in sede, e di mantenere una costante e proficua collaborazione tra i colleghi e il Teamwork.

Presupposti di Maps Habitat

Con il 2020 Maps Group ha dunque deciso di dare una struttura innovativa al telelavoro, potenziando il suo valore di benefit aziendale. Con Maps Habitat si vuole offrire un miglior equilibrio tra vita professionale e privata, tramite una riduzione drastica di tempo e spese per il “commuting” casa-ufficio, e una gestione più flessibile del tempo personale, con orari di lavoro configurabili.

Per ottenere questo risultato abbiamo creato un nuovo modello di organizzazione del lavoro partendo da obiettivi ben chiari:

  • mettere le persone al centro;
  • tenere conto dell’impatto ambientale;
  • consentire all’azienda di ottenere gli obiettivi di business prefissati.

Da questi presupposti ha preso vita Maps Habitat: un insieme di condizioni ambientali tali da favorire il benessere delle persone in azienda, e consentire loro di mettere a frutto le proprie potenzialità in maniera creativa e produttiva.

Tali condizioni ambientali sono:

  • FIDUCIA e AFFIDABILITÀ (per generare produttività ed efficienza);
  • CURA DELLE PERSONE e DELLA QUALITÀ DELLA LORO VITA;
  • CONNESSIONI e RELAZIONI, perché i rapporti tra le persone sono flussi creativi ricchi di opportunità.

L’idea di “habitat” nasce dalla filosofia di Maps Group che vede nelle proprie persone e la loro professionalità l’asset aziendale più importante per essere – e restare nel tempo -un’azienda eccellente. Per tale motivo siamo partiti dalle esigenze delle nostre persone, cercando di favorire il loro benessere attraverso l’offerta di un miglior rapporto tra lavoro e vita privata, e di un contesto professionale fondato su fiducia e responsabilità.

Il modello Maps Habitat

Sono 7 gli Habitat – o piani di lavoro settimanali – che incentivano il lavoro da remoto; ognuno presenta differenti configurazioni orarie e un diverso rapporto tra spazi aziendali e spazi “personali”. Le nostre persone possono così scegliere, in maniera flessibile, uno di questi Habitat, che permetteranno loro di lavorare in ufficio 1, 2 o 4 giorni alla settimana, a seconda delle proprie esigenze e preferenze personali.

Ad esempio, uno dei programmi offre la possibilità di cominciare il lavoro di prima mattina, per avere maggior tempo libero nel pomeriggio. Oppure abbiamo il programma che concede un venerdì libero ogni due settimane, per poter dedicare un’intera giornata ad esigenze personali.

Il Teamwork

Ogni gruppo di lavoro si incontra in ufficio una volta alla settimana, per favorire la collaborazione e lo scambio di idee, oltre a mantenere lo spirito di gruppo e sentirsi parte dell’azienda.

In Maps Habitat, infatti, rimane centrale il tema del Teamwork: tutti i programmi, definiti HAB (nome che fa leva sull’assonanza con la parola inglese hub, e vuole esprimere il concetto di luogo di connessione) assicurano che ogni gruppo di lavoro possa, da un lato, effettuare settimanalmente una intera giornata di lavoro con il Team in sede e, dall’altro, garantire un elevato numero di ore settimanali di compresenza durante il lavoro da remoto.

Gli spazi e strumenti aziendali

La filosofia di Maps Habitat, incentrata sulle interconnessioni, ha condotto a una rivisitazione degli spazi aziendali. L’ufficio, non più solo un luogo dove lavorare individualmente alla propria scrivania, è divenuto momento e spazio di socializzazione e di scambio, con ampie aree per accogliere discussioni di gruppo.

La nuova concezione degli spazi è orientata a costruire un habitat di connessione e condivisione, che vada oltre i confini dell’ufficio: la collaborazione da remoto viene facilitata con strumenti tecnologici dedicati e la postazione di lavoro da casa ottimizzata con il supporto dell’azienda.

Per queste sue caratteristiche, Maps Habitat è un modello di organizzazione del lavoro che si pone su un piano differente rispetto agli altri, sia per struttura che per ambizioni, mirando a coniugare il benessere delle persone con lo spirito di gruppo: “Unconventional Teamwork” vuole essere il motto che esprime tutto questo.

I valori di Maps Habitat e Maps Group

Attraverso il progetto Maps Habitat vogliamo rafforzare i valori che contraddistinguono la cultura della nostra azienda:

  • Mettere al centro la persona: ossia individuare possibilità e pratiche in cui l’individuo è il perno non solo di attività tecniche e professionali, ma anche di quelle significative dal punto di vista personale, esperienziale e relazionale;
  • Agire consapevole, finalizzato all’esplorazione e alla condivisione della conoscenza;
  • Coraggio e professionalità, per sviluppare o mostrare uno spirito pioneristico.

Tutti questi valori si “respirano” nella struttura di Maps Habitat e nella sua dichiarazione di intenti, condivisa con tutte le nostre persone per farli sentire sempre più parte di un’azienda dall’identità ben definita.

Rispetto per l’ambiente

Ai valori aziendali che vedono le persone al centro, si coniuga la sempre presente attenzione di Maps Group verso la ricerca continua di soluzioni volte a ridurre l’impatto ambientale.

Infatti, in Maps Group più della metà della popolazione aziendale raggiunge gli uffici con mezzi propri. L’avvio di Maps Habitat e, di conseguenza, un forte aumento di telelavoro, garantirà una considerevole riduzione di chilometri percorsi in auto per il “commuting” casa-ufficio, con una consistente riduzione dei consumi energetici e delle emissioni nocive per uomo e ambiente.

Il feedback delle nostre persone

L’iniziativa, che ha preso ufficialmente il via a inizio settembre 2020, è stata accolta con grande favore da parte delle persone di tutte le sedi di Maps Group.

Anche i nuovi assunti avranno la possibilità di scegliere il piano di lavoro sin da subito, in accordo con il proprio manager.

Il progetto è coordinato dal gruppo HR insieme ai responsabili dei vari team e delle Business Unit.


GRUPPO MAPS

Fondata nel 2002, MAPS è una PMI Innovativa attiva nel settore della digital transformation. Con sede a Parma e 170 dipendenti, produce e distribuisce software per l’analisi dei big data che consentono alle aziende clienti di gestire e analizzare grandi quantità di dati e di informazioni, aiutandole nell’assunzione delle proprie decisioni strategiche e operative e nella definizione di nuovi modelli di business.

Opera in un contesto caratterizzato da un elevato potenziale di crescita: il mercato mondiale delle tecnologie per la digital transformation ha raggiunto nel 2018 la dimensione di 1.300 miliardi di dollari; nel 2020 si stima un mercato di 2.100 miliardi di dollari.

MAPS opera attraverso 3 business unit (Large Enterprise, Healthcare Industry, Gzoom) e ha un portafoglio di oltre 180 Clienti altamente fidelizzati appartenenti a differenti settori: Servizi, Sanità, Industria e PPAA. Attraverso la linea d’offerta Patient Journey, si posiziona come leader nel settore dell’accoglienza dei pazienti nelle strutture sanitarie, presidiando il mercato con oltre 600 installazioni, che gestiscono una popolazione di oltre 17 milioni di pazienti a livello nazionale.

Il Gruppo chiude il 2018 con un valore della produzione consolidato pari a Euro 17,6 milioni e un EBITDA pari a Euro 3,6 milioni (EBITDA margin pari a 21%). Negli ultimi 5 anni MAPS ha raddoppiato i ricavi e decuplicato l’EBITDA. La società è caratterizzata da elevati livelli di recurring revenues e cash conversion.

Alla crescita organica del Gruppo si è affiancata un’importante attività di M&A, con l’acquisizione di IG Consulting (2011), Artexe (2018) e Roialty (2019).

ISIN azioni ordinarie: IT0005364333 – ISIN “Warrant Maps S.p.A. 2019-2024”: IT0005364325

Comunicato disponibile su www.emarketstorage.com e sul sito Maps.

CONTATTI

Per maggiori informazioni

Contatti Società:

MAPS | Tel +39 0521 052300
 info@mapsgroup.it

Contatti Nominated Adviser

BPER Banca | Tel +39 0272 74 92 29 |
maps@bper.it

Contatti Investor Relations & Financial Media

IR Top Consulting | Tel +39 0245473884


CREDITS IMMAGINI 
Immagine di copertina: di Josh Calabrese, da Unsplash
Immagini interne: da Pexels ad uso gratuito. Attribuzione non necessaria.
Maps Group
Dai dati alle informazioni: interpretare il presente, disegnare il futuro.

Vuoi seguire i nostri MEMES?
Iscriviti a MEMEnto6, la newsletter del blog 6Memes.

VOGLIO ISCRIVERMI