MAPS: nel 2018 ricavi pari a euro 16,7 milioni, EBITDA euro 3,6 milioni (EBITDA margin 21,8%)

Negli ultimi 5 anni MAPS ha raddoppiato i ricavi e decuplicato l’EBITDA; la società è caratterizzata da elevati livelli di recurring revenues e cash conversion.

Il Gruppo, software solution provider leader nell’interpretazione dei big data, opera nel mercato della digital transformation (CAGR 2018–2020 pari a circa +20%).

Inizio bookbuilding per la quotazione su AIM fissato per domani 22 febbraio.

 

Parma, 21 febbraio 2019

MAPS, PMI Innovativa attiva nel settore della digital transformation, ha iniziato il processo di quotazione delle proprie azioni ordinarie e dei relativi warrant su AIM Italia: l’inizio del bookbuilding è fissato per domani 22 febbraio. Il range di prezzo è fissato tra un minimo di Euro 1,75 e un massimo di Euro 1,90 per azione.

Fondata nel 2002, MAPS progetta, produce e distribuisce software per l’analisi dei big data. Con sede a Parma e 170 dipendenti, MAPS supporta le aziende nei processi di decision making permettendo loro di inserirsi nei propri mercati di riferimento come data driven companies. I software sviluppati consentono alle aziende clienti di:

  1. gestire e analizzare grandi quantità di dati e di informazioni,
  2. aiutarle nell’assunzione delle proprie decisioni strategiche, operative e nella definizione di nuovi modelli di business.

Il Gruppo chiude il 2018 con ricavi consolidati pari a Euro 16,7 milioni e un EBITDA pari a Euro 3,6 milioni (EBITDA margin pari a 21,8%). Negli ultimi 5 anni MAPS ha raddoppiato i ricavi e decuplicato l’EBITDA. La società è caratterizzata da elevati livelli di recurring revenues e cash conversion. Alla crescita organica del Gruppo si è affiancata un’importante attività di M&A, con l’acquisizione di IG Consulting (2011) e Artexe (2018).

La divisione Research & Solutions, costituita nel 2016, include 12 risorse altamente qualificate ed è responsabile dell’individuazione dei bisogni informativi del mercato e dello sviluppo di software ad hoc per i Clienti. Il Gruppo investe costantemente in ricerca e sviluppo: negli ultimi 5 anni ha complessivamente destinato all’innovazione Euro 3,5 milioni.

Il Gruppo ha un portafoglio di oltre 180 Clienti altamente fidelizzati appartenenti a differenti settori:

  • Servizi (Vodafone, Enel, A2A, Wipo, Iren, Saipem, IBM),
  • Sanità (operatori pubblici e privati, prevalentemente strutture sanitarie, ASL e ospedali tra cui Humanitas, GVM, IEO, Gruppo Ospedaliero San Donato),
  • Industria (Konica Minolta, Leonardo, Philip Morris International) e
  • PPAA (enti pubblici e università tra cui Regione Lombardia, Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Università di Roma Tor Vergata, INAPP).

MAPS opera attraverso 3 business unit:

Large Enterprise: software dedicati alle grandi imprese (volume d’affari superiore a Euro 1 miliardo) per migliorare l’efficienza nella gestione dei rapporti con i fornitori, a monitorare e migliorare le performances e le competenze del personale, a rendere più analitica la comprensione delle esigenze dei clienti. Comprende 3 linee di offerta: Data Integration Solutions, Smartaggregator e Smartnebula.

Healthcare Industry: software funzionali alla gestione del flusso dei pazienti all’interno della struttura sanitaria nonché alla valutazione della propria performance, al fine di migliorare i servizi offerti ai pazienti. Comprende 2 linee di offerta: Data-driven governance e Patient Journey.

Gzoom: software diretti a una gestione funzionale ed efficiente degli Enti pubblici, che consentono all’Ente di valutare la propria performance, razionalizzare i propri obiettivi e pianificarne il raggiungimento.

Attraverso la linea d’offerta Patient Journey, il Gruppo si posiziona come leader nel settore dell’accoglienza dei pazienti nelle strutture sanitarie, presidiando il mercato con oltre 600 installazioni, che gestiscono una popolazione di oltre 17 milioni di pazienti a livello nazionale.

MAPS opera in un contesto caratterizzato da un elevato potenziale di crescita: il mercato mondiale delle tecnologie per la digital transformation ha raggiunto nel 2018 la dimensione di 1.300 miliardi di dollari; nel 2020 si stima un mercato di 2.100 miliardi di dollari (CAGR 2018–2020 pari a circa +20%, secondo la fonte IDC, Report Digital Transformation (DX) Understanding the Business Case – Market Spend & Trend Outlook, Giugno 2018).

L’operazione di quotazione sul mercato AIM Italia è destinata a supportare la crescita per linee esterne, gli investimenti in innovazione di prodotto e l’internazionalizzazione.


Credits Persone:

 

MARCO CISCATO

Fondatore di MAPS, Marco Ciscato ha iniziato la sua carriera come ingegnere informatico in ds Data Systems Spa. Durante i primi anni in MAPS ha lavorato nell’area tecnica, poi nella gestione di clienti strategici e in Amministrazione Finanza e Controllo (AFC). Attualmente ricopre la carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione e si occupa di organizzazione interna e sviluppo di piani strategici.

MAURIZIO PONTREMOLI

Laureato con lode in Fisica, Maurizio Pontremoli è stato docente di informatica all’Università di Parma e ricercatore nella Scuola di Fini Speciali dell’Università di Parma. Successivamente è stato il fondatore e direttore della divisione servizi professionali di ds Data Systems Spa, in seguito Amministratore Delegato di Imagena S.r.l. (società che offre prodotti e soluzioni IT per la telefonia mobile) per circa 6 anni. In MAPS da Gennaio 2008, è Amministratore Delegato e si occupa della definizione dell’offerta e dello sviluppo delle strategie.

GIAN LUCA CATTANI

Gian Luca Cattani, direttore R&D. Laurea in Matematica con lode presso l’Università di Parma; Master e dottorato in Informatica presso l’Università di Aarhus (Danimarca); Master in Technology and Innovation Management presso la Business School dell’Università di Bologna. È stato ricercatore in Logica e Semantica del calcolo presso l’Università di Cambridge. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche in Teoria informatica. Per oltre 15 anni è stato coinvolto in progetti di sviluppo software per organizzazioni complesse. In MAPS dal 2008, è stato nominato Direttore R&D nel 2017.

 


Credits Assistenza.

Nell’operazione di ammissione alle negoziazioni su AIM Italia MAPS è assistita da: BPER Banca, in qualità di Nominated Adviser (NomAd) e Global Coordinator.

CONTATTI

MAPS

Telefono: +39 0521 052300
email: info@mapsgroup.it

NomAd 

BPER Banca, Telefono: +39 0272 74 92 29
email: maps@bper.it

INVESTOR RELATIONS & FINANCIAL MEDIA

IR Top Consulting, Telefono: +39 0245473884
Maria Antonietta Pireddu: m.pireddu@irtop.com
Domenico Gentile: d.gentile@irtop.com

Maps Group
Dai dati alle informazioni: interpretare il presente, disegnare il futuro.