Consigli di lettura in riva al mare? Ecco le “perle” di MEMEnto6.

Siamo nel cuore dell’estate e – in una sorta di formulario condiviso e propiziatorio – ovunque scorgiamo all’orizzonte i più svariati consigli di lettura.
Anche per noi di 6MEMES si tratta di un rito cui non vogliamo assolutamente rinunciare soprattutto ora, che il nostro blog “va in vacanza” per le prossime due settimane.

Con una novità di “parte”, come si dice: stiamo parlando di un consiglio di lettura online legato alla nostra più giovane creatura: MEMEnto6, la newsletter del blog, nata per raccogliere e condividere articoli, trends e contenuti esclusivi in un unico luogo “virtuale”.

Perché vi consigliamo di iscrivervi a MEMEnto6?

Per leggere le rubriche che contiene, oltre alla raccolta degli articoli del Blog 6MEMES che hanno fatto tendenza, e soprattutto per accedere ai contenuti esclusivi, realizzati solo per i nostri iscritti, come piccole perle da raccogliere e collezionare, magari proprio in riva al mare, perché no?

Ed ora – fedeli alla nostra vocazione di esploratori tra i dati e le parole – veniamo ai consigli di lettura extra-blog. Si tratta di opere di confine, che abbracciano aree di sapere diverse da attraversare, come Calvino insegna nelle sue Lezioni Americane, in un

“tempo che scorre senza altro intento che lasciare che i sentimenti e i pensieri si sedimentino, maturino, si distacchino da ogni impazienza e da ogni contingenza effimera”.

Iniziamo con l’opera “Le lingue impossibili” di Andrea Moro (Editore Cortina Raffaello) che

“esplora l’esistenza delle lingue impossibili, alla ricerca dell’impronta digitale del linguaggio umano (…) e ci conduce oltre i confini di Babele, attraverso l’insieme di proprietà che, al di là delle apparenze, tutte le lingue condividono, e indaga le fonti dell’ordine, facendo riferimento a esperimenti che egli stesso ha contribuito a progettare. (…)

Parole e frasi” – ci dice l’autore – “sono come sinfonie e costellazioni: non hanno contenuto proprio, esistono perché le ascoltiamo e le guardiamo. Perché siamo parte dei dati.”

Il secondo libro che vi proponiamo è centrato sull’attualità dell’innovazione tecnologica.

Si tratta di “Le macchine sapienti. Intelligenze artificiali e decisioni umane” di Paolo Benanti (Editore Marietti) che ci parla di come

“Lo sviluppo e la diffusione delle intelligenze artificiali producono una diversa percezione e cognizione del mondo e sollevano nuovi problemi di natura etica. L’effetto dirompente di queste tecnologie è legato al loro potenziale di innovazione tecnologica e di trasformazione sociale.”

A partire da queste riflessioni, l’autore ci indica che “i processi innovativi possono essere valutati positivamente solo se sono orientati a un progresso dal volto umano.”

Concludiamo i consigli di lettura con “L’ingenuità della rete. Il lato oscuro della libertà di internet” di Evgeny Morozov (Editore Codice).

In questo caso, non si tratta di un libro recente: uscito invece nel 2011, mostra oggi tutto il suo potere di analisi predittiva della realtà parlando della rivoluzione di Twitter:

“Evgeny Morozov, in antitesi al cyber-ottimismo di pensatori come Clay Shirky, spiega molto chiaramente come anche governi tutt’altro che democratici usino le piattaforme digitali piegandole ai loro fini.”

Si tratta dunque di un’opera non solo anticipatoria, ma utile ancora oggi per comprendere che

Pensare alla rete come a un propagatore naturale di democrazia è fuorviante e pericoloso: per garantire forme efficaci di cambiamento sociale è necessario rimanere calati solidamente nella realtà.”

Detto questo – anzi, scritto – non ci resta che affidare le nostre parole al vento, magari in riva al mare, e lasciare che facciano il loro corso.
A tutti voi i nostri più cari auguri di una estate ricca di piccole (e grandi) perle!


CREDITS IMMAGINI

Immagine di copertina (rielaborata):

ID Immagine: 58039830. Diritto d'autore: silvae

ID Immagine: 96933275. Diritto d'autore: korolyok

Ritratto di Italo Calvino: Gerardo Lunatici

 

Iscrizione a MEMEnto6, la newsletter di 6MEMES
Maps Group
Dai dati alle informazioni: interpretare il presente, disegnare il futuro.

Vuoi seguire i nostri MEMES?
Iscriviti a MEMEnto6, la newsletter del blog 6Memes.

VOGLIO ISCRIVERMI