MAPS ammessa al contributo di circa 168.000 euro della Regione Emilia Romagna

Parma, 2 luglio 2020

 

Sono state presentate da MAPS – per il Bando “Progetti di Ricerca e Innovazione industriale per soluzioni di contrasto alla diffusione del Covid-19” – ZeroContatto ed EpiDetect: le due soluzioni create per prevenire e contenere la diffusione epidemiologica attraverso tecnologie di eccellenza.

 

Soluzioni di contrasto alla diffusione del Covid-19

MAPS comunica di aver ottenuto l’ammissione a un contributo a fondo perduto di 167.920 euro stanziato dalla Regione Emilia-Romagna per il Bando “Progetti di Ricerca e Innovazione industriale per soluzioni di contrasto alla diffusione del Covid-19”.

Il nuovo bando della Regione Emilia-Romagna ha l’obiettivo di mobilitare il sistema regionale di ricerca ed innovazione nel sostenere lo sviluppo e la sperimentazione di soluzioni tecnologiche concrete e di tempestiva applicazione.

Tali soluzioni, pensate per la più ampia diffusione e ricaduta su tutto il territorio regionale, dovranno essere utili a:

  • prevenire e contenere la diffusione epidemiologica, grazie al potenziamento dei laboratori di ricerca per analisi, test e certificazione di dispositivi medici e di protezione;
  • migliorare cura e assistenza ai pazienti ospedalizzati e domiciliarizzati;
  • rilanciare l’economia regionale anche attraverso una progressiva riapertura delle attività produttive in totale sicurezza.

MAPS ha ottenuto l’ammissione al Bando grazie ai progetti ZeroContatto ed EpiDetect.

 

I progetti EpiDetect e ZeroContatto

Il progetto EpiDetect, attraverso l’evoluzione della piattaforma semantica Clinika, implementerà un innovativo modello di sorveglianza sindromica, il quale:

  • eseguirà un’analisi automatizzata di elementi significativi contenuti nelle prescrizioni di specialistica ambulatoriale;
  • identificherà tempestivamente l’insorgenza di problemi sanitari emergenti.

Con ZeroContatto il Gruppo realizzerà invece un nuovo modello di accoglienza sanitaria per consentire alle strutture sanitarie di erogare il massimo delle prestazioni possibili con il minimo rischio di contagio e, conseguentemente, tutelare i cittadini e i dipendenti sul posto di lavoro grazie al distanziamento sociale.

Per la realizzazione di questo nuovo modello MAPS svilupperà un’evoluzione della soluzione Artexe ZeroCoda, lavorando principalmente su due importanti elementi di innovazione tecnologica e di processo:

  1. Lo sviluppo di algoritmi previsionali in grado di stabilire in tempo reale la previsione dell’orario per l’accesso al servizio, con il calcolo dell’eventuale ritardo e del tempo residuo di attesa per le prestazioni ancora da erogare nella giornata.
  2. Lo studio e la progettazione di nuovi modelli di processi di accoglienza degli assistiti alle strutture sanitarie, che includa tra i propri obiettivi soluzioni di accesso e comunicazione istantanea e multicanale tra struttura e assistito.

 

L’innovazione per la salute

Marco Ciscato, Presidente di MAPS ha così commentato l’ammissione al contributo:

“Per entrambi i progetti ci avvarremo della collaborazione dell’Artificial Intelligence Research and Innovation (AIRI) Center dell’Università di Modena e Reggio Emilia mentre EpiDetect potrà contare anche sulla collaborazione dell’AUSL di Reggio Emilia.

Intendiamo continuare ad aiutare le organizzazioni sanitarie a individuare precocemente nuovi focolai epidemici, consentendogli di pianificare e attuare tempestivamente tutte le necessarie contromisure volte a mitigarne gli effetti di morbilità”.

QUI potrete leggere il comunicato stampa per intero.


GRUPPO MAPS

Fondata nel 2002, MAPS è una PMI Innovativa attiva nel settore della digital transformation. Con sede a Parma e 180 dipendenti, produce e distribuisce software per l’analisi dei big data che consentono alle aziende clienti di gestire e analizzare grandi quantità di dati e di informazioni, aiutandole nell’assunzione delle proprie decisioni strategiche e operative e nella definizione di nuovi modelli di business.

Opera in un contesto caratterizzato da un elevato potenziale di crescita: il mercato mondiale delle tecnologie per la digital transformation ha raggiunto nel 2018 la dimensione di 1.300 miliardi di dollari; nel 2020 si stima un mercato di 2.100 miliardi di dollari (CAGR 2018–2020 pari a circa +20%).

MAPS opera attraverso 3 business unit (Large Enterprise, Healthcare Industry, Gzoom) e ha un portafoglio di oltre 240 Clienti altamente fidelizzati appartenenti a differenti settori: Telecomunicazioni, Utilities, Sanità, Retail, Industria e Pubblica Amministrazione.

Attraverso la linea d’offerta Patient Journey, si posiziona come leader nel settore dell’accoglienza dei pazienti nelle strutture sanitarie, presidiando il mercato con oltre 1.000 installazioni, che gestiscono una popolazione di oltre 17 milioni di pazienti a livello nazionale. Il Gruppo investe costantemente in R&D: negli ultimi 3 anni ha complessivamente destinato all’innovazione Euro 3,5 milioni. La divisione Research & Solutions, costituita nel 2016, include 15 risorse altamente qualificate ed è responsabile dell’individuazione dei bisogni del mercato e dello sviluppo delle soluzioni del Gruppo.

Il Gruppo chiude il 2019 con un valore della produzione consolidato pari a Euro 18,6 milioni e un EBITDA pari a Euro 3,8 milioni (EBITDA margin pari a 22%). La società è caratterizzata da elevati livelli di recurring revenues e cash conversionAlla crescita organica del Gruppo si è affiancata un’importante attività di M&A, con l’acquisizione di IG Consulting (2011), Artexe (2018) e Roialty (2019).

ISIN azioni ordinarie: IT0005364333 – ISIN “Warrant Maps S.p.A. 2019-2024”: IT0005364325

Comunicato disponibile sul sito Maps.

CONTATTI

Per maggiori informazioni

Contatti Società:

MAPS | Tel +39 0521 052300
 info@mapsgroup.it

Contatti Investor Relations & Financial Media

IR Top Consulting | Tel +39 0245473884


Immagine di Copertina
ID Immagine: 45572785Diritto d'autore: everythingpossible
Maps Group
Dai dati alle informazioni: interpretare il presente, disegnare il futuro.