About Maurizio Pontremoli: non fidarsi è bene, fidarsi è meglio.

Maurizio Pontremoli

Maurizio Pontremoli

Board Member at Maps S.p.A. ● Business strategy development ● Sales and marketing management.

Chi non ha mai provato la sensazione sgradevole di perdere il controllo? Non mi riferisco a improvvise esplosioni di rabbia (tranquilli!), ma più in generale a quello che può accadere di imprevedibile nel lavoro o nella vita di tutti i giorni.
Io, questa sensazione, la vivo di frequente. Lo deduco da alcuni indizi, come il desiderio di affidarmi a una moneta quando devo prendere una decisione.Oppure dallo sconforto che mi assale quando – dopo aver preso la stessa decisione a parità di condizioni e nel medesimo contesto – mi trovo davanti, inevitabilmente, a risultati sempre differenti.

Dove ho sbagliato? – mi chiedo? Quale errore ho fatto, e a quale punto del mio percorso decisionale?
Mi accorgo che la situazione è grave quando – per prevedere cosa accadrà – percepisco la tentazione di leggere l’oroscopo. Per fortuna alla lettura dei tarocchi et similia non ci sono ancora arrivato. Ma non lo escluderei a priori: mai dire mai, anche se questo va contro ogni paradigma della Fisica, il percorso di studi che ho seguito mentre mi innamoravo dell’Informatica.

Passando dal faceto al serio (o quasi) penso che la mia attività professionale, a partire dalla mia esperienza personale, si possa così riassumere in queste poche parole, più facili a dirsi che a farsi: aiutare le aziende e le persone che le gestiscono a riappropriarsi del controllo, inteso come capacità di governo delle loro attività.
Alcuni esempi? La pianificazione della produzione, il controllo dei costi, la corretta gestione della logistica e il controllo delle attività di vendita.
Per farlo – oggi più mai – è imprescindibile avere accesso al maggior numero possibile delle informazioni che riguardano il contesto in cui viviamo, come insegna il Modello di crescita conoscitiva della Piramide della Conoscenza (DIKW).
Il tutto per passare da tali dati alle informazioni che racchiudono e quindi alla conoscenza dei vari fenomeni che descrivono, e, là dove è possibile, controllare di conseguenza gli sviluppi del flusso di eventi in cui siamo immersi. (Per l’ascesa alla saggezza, per quanto mi riguarda, confido molto nell’età che avanza ;-).

E’ per questo che ho contribuito ad avviare l’azienda Maps con una mission specifica: supportare le aziende nell’individuare i possibili asset nei contesti sempre più complessi della nostra società, attraverso lo sviluppo della conoscenza in generale e delle scienze legate all’analisi dei dati in particolare, secondo le pratiche più innovative e avanzate di business intelligence, data mining e machine learning.
Perché, come confessato all’inizio della mia presentazione, provo sì disagio nel perdere il controllo, ma quello che mi preoccupa maggiormente è il rischio di non prendere decisioni per il timore di sbagliare o, peggio ancora, attendere che siano gli altri a scegliere per me.

Sono infatti fermamente convinto che la paura di decidere sia l’atteggiamento in assoluto più deleterio, sia nella vita personale che professionale, e che tale comportamento non sia nemmeno lontanamente compensato dai rischi che derivano dall’eccessiva prudenza. L’importante, prima di decidere, è avere a disposizione il maggior numero di informazioni possibili sugli scenari plausibili, dopodiché occorre agire. E, una volta oltrepassata la curva, riprendere il controllo e continuare lungo il nostro percorso.
Non c’è nulla di più appagante, infatti, di fidarci di noi stessi e di chi ci sta intorno, per decidere con la nostra testa piuttosto che attendere o, peggio ancora, subire gli eventi. Ecco perché il mio motto è “non fidarsi e bene, fidarsi è meglio”.

A presto, spero!

Maurizio

“Il nostro pensiero leggero, rapido quanto esatto, ben visibile - qui e altrove – in una molteplicità di modi, coerentemente dedicato al genio italiano che, circa trent'anni fa, se ne è andato, lasciandoci in dono le sue opere memorabili: Italo Calvino, e le sue indimenticabili Lezioni americane.”

- Gruppo Maps -

Quando l'innovazione tecnologica incontra la cultura

Vuoi seguire i nostri MEMES? Iscriviti a MEMEnto6, la newsletter del blog 6Memes

DISCLAIMER:
Il blog 6MEMES (il “Blog”) non rientra nella categoria dei prodotti editoriali ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62. Ciascun autore, relativamente al contenuto degli articoli pubblicati sul Blog, si assume ogni eventuale responsabilità inerente alla violazione di diritti d’autore di terze parti. Il titolare del sito garantisce in ogni caso la piena disponibilità ad eliminare, ove adeguatamente motivato, ciascun materiale e/o articolo che rappresenti violazione dei diritti d’autore di terze parti.

Socializza

Ultimi tweet

Ultime notizie